Furto d'identità nel credito al consumo: il regolamento - Decreto Mini Bond - PROSSIMA DATA PER ESAME ISCRIZIONE ELENCHI OAM 22 SETTEMBRE A ROMA - Banca d’Italia, nomina di un membro effettivo e di tre membri supplenti dell’organo decidente dell’Abf - La S.p.A. si costituisce con capitale minimo di 50.000 € - Colpo di spugna sull’anatocismo - Sabatini-bis, imprese garantite - Casa, Ance: primi segnali positivi su mutui e compravendite - Mutui, secondo l'Abi tasso medio in discesa al 3,27% a giugno - Mutui, col variabile si risparmia il 2% ma si ampliano le surroghe «da fisso a fisso» che abbattono la rata

Sospensione Mutui: attenzione al calcolo degli interessi!!!

In questi ultimi anni sono state varate varie leggi che riguardano la sospensione del pagamento delle rate del mutuo, però nessuna di queste chiarisce con esattezza come devono essere calcolati gli interessi delle rate sospese alla ripresa regolare dei pagamenti, lasciando libere le banche di interpretare come meglio credono le normative e chiaramente sempre a loro favore.Fortunatamente grazie a una recente decisione dell’ ABF (arbitro bancario finanziario), presa in seguito a un ricorso effettuato da un mutuatario che riteneva errato il calcolo degli interessi nel periodo di sospensione del mutuo, siamo finalmente riusciti a fare chiarezza su questo fondamentale argomento: in caso di sospensione del mutuo secondo le normative del Fondo di solidarietà, del Piano Famiglie, o delle sospensioni disposte per legge come quelle per il terremoto dell’Abruzzo, o dell’Emilia, gli interessi vanno calcolati esclusivamente sulle quote capitale delle rate sospese e non sull’intero capitale residuo.

Ricordo brevemente quali sono le normative che riguardano la sospensione dei mutui:

- Fondo di solidarietà che prevede l’intervento della Consap (per i casi di morte, handicap grave o condizione di non autosufficienza, perdita del posto di lavoro a tempo determinato o indeterminato o dei rapporti lavorativi);

- Piano famiglie, frutto di un accordo tra l’Abi e le associazioni dei consumatori, rinnovato nel 2013 per la quinta volta consecutiva (per i casi di morte, perdita dell’occupazione, insorgenza di condizioni di non autosufficienza, ingresso in cassa integrazione);

- Sospensioni disposte per legge come è accaduto a seguito del grave sisma che ha colpito l’Abruzzo il 6 aprile 2009 (articolo 5, comma 3, Dl 39/2009, convertito dalla legge 77/2009) o il terremoto dell’Emilia (articolo 9, comma 2, della legge 27 luglio 2000, n. 212)

Vediamo come si sono svolti i fatti e quali sono le conclusioni dell’ABF nella Decisione N. 3257 del 14 giugno 2013 del collegio di Roma.

Un mutuatario dell’Aquila in seguito al terremoto aprile 2009, decide di sospendere il pagamento delle rate del mutuo ventennale di 60.000 euro a tasso fisso del 4,59% in virtù del d.l. n. 39/2009, conv. in l. 2009, n. 77. Il mutuo rimane sospeso grazie anche alle proroghe decise dal governo fino al 05/07/2010, alla ripresa dei pagamenti regolari delle rate la banca gli comunica che avrebbero prelevato gli interessi maturati nel periodo di sospensione, quantificati in euro 2.481,03 che corrisponde all’interesse contrattuale (4,59%), applicato al capitale residuo (che risultava essere di euro 46.330,66).

In pratica a fronte della sospensione del pagamento di rate per euro 5.355,00, il mutuatario si vede chiedere 2.481 euro di interesse.

Il mutuatario sostiene di non essere stato messo al corrente che nel periodo di sospensione sarebbero maturati gli interessi sull’intero capitale residuo e che se lo avesse saputo avrebbe rinunciato alla sospensione del mutuo e avrebbe chiesto un prestito di 5000 euro ad un’altra banca.

La banca ovviamente fa tutte le sue obiezioni ma l’ABF accoglie il ricorso e si trova a dover dare una risposta ai seguenti questiti:

 A cui ABF risponde e stabilisce in questo modo:

Riguardo al punto a), è chiaro che sulle somme non ancora riscosse la banca ha tutto il diritto di richiedere gli interessi se la legge non dice niente in contrario, ne si può contestare il fatto che la banca non abbia comunicato al cliente che avrebbe dovuto comunque pagare gli interessi, tranne forse una mancanza di trasparenza.

Quanto alla questione b), poichè gli interessi “di sospensione” vengono aggiunti a quelli contrattuali già calcolati nell’importo complessivo delle rate in cui la restituzione del mutuo era stata suddivisa secondo il piano di ammortamento, fa sì che essi debbano essere calcolati sull’importo delle sole rate venute a scadenza nel periodo di spensione e non sull’intero capitale residuo, come invece vorrebbe la banca. Le rate sospese sono, infatti, collocate in coda al piano di ammortamento, che così si prolunga per una durata corrispondente. E’ vero ciò che argomenta la banca sulla propria necessità, di fronte all’allungamento dei tempi di rimborso del mutuo, di affrontare costi ulteriori di rifinanziamento, ma questi non possono, appunto, che riguardare le rate soggette a detto allungamento.

Quanto alla questione c), il Collegio ha deciso che non essendo il mancato pagamento delle rate riferibile ad un inadempimento del mutuatario, l’interesse di sospensione dovrà essere calcolato sulla sola quota capitale delle rate interessate.

Nel caso in esame, alla luce di quanto deciso dal Collegio dell’ ABF, calcolando gli interessi sulle sole quote capitale non pagate nel periodo di 14 mesi di sospensione del mutuo, il mutuatario è tenuto a versare alla banca circa 84 euro di interessi, che è una cifra ben lontana dai 2.481 richiesti

 In conclusione consiglio a tutti coloro che hanno usufruito o stanno usufruendo della sospensione delle rate del mutuo, di verificare se gli interessi che vi vengono addebitati in seguito alla sospensione sono stati calcolati tenendo conto solo delle quote capitale delle rate sospese o se al contrario vi sono stati calcolati tenendo conto dell’intero capitale residuo. Nel caso non siano stati calcolati correttamente vi invito ad effettuare un reclamo scritto alla vostra banca nel quale richiedete il ricalcolo degli interessi dovuti secondo la Decisione N. 3257 del 14 giugno 2013 del collegio di Roma dell’ABF.

Fonte: Aiutomutuo

  • Decreto Mini Bond
  • PROSSIMA DATA PER ESAME ISCRIZIONE ELENCHI OAM 22 SETTEMBRE A ROMA
  • Banca d’Italia, nomina di un membro effettivo e di tre membri supplenti dell’organo decidente dell’Abf
  • Colpo di spugna sull’anatocismo
  • Sabatini-bis, imprese garantite
  • Mutui, col variabile si risparmia il 2% ma si ampliano le surroghe «da fisso a fisso» che abbattono la rata
  • Casa, Ance: primi segnali positivi su mutui e compravendite
  • Decreto Mini Bond

    MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 5 giugno 2014 Attuazione dell’art. 12, comma 6-bis, del decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 145, relativo all’estensione degli interventi del Fondo di garanzia per le PMI alle operazioni di sottoscrizione di obbligazioni o titoli similari emessi da piccole e medie imprese. (14A05880) (GU n.172 del 26-7-2014) Titolo I Disposizioni di carattere...

    Tag: mini-bond, ministero-dello-sviluppo-economico

    PROSSIMA DATA PER ESAME ISCRIZIONE ELENCHI OAM 22 SETTEMBRE A ROMA

    L’OAM ha indetto le sessioni XXVII e XXVIII delle prove d’esame per l’iscrizione negli Elenchi per il giorno 22 settembre 2014 a Roma, con inizio rispettivamente alle ore 11:00 e alle ore 15:00 a Roma. Sul sito dell’OAM è pubblicato il bando di partecipazione. Pltv ...

    Tag: abilitazione, esami, oam

    Banca d’Italia, nomina di un membro effettivo e di tre membri supplenti dell’organo decidente dell’Abf

    La Banca d’Italia ha nominato, su designazione di Confindustria, di concerto con Confagricoltura, Confartigianato e Confcommercio, un membro effettivo per il collegio di Roma e, su designazione del Conciliatore bancario finanziario, due membri supplenti per i collegi di Roma e Napoli; ha inoltre nominato Antonio Blandini quale membro supplente del collegio di Napoli, in sostituzione del dimissio...

    Tag: abf, banca-ditalia, nomina

    Colpo di spugna sull’anatocismo

    Colpo di spugna sulla reintroduzione dell’anatocismo: le banche non potranno ricavare gli interessi sugli interessi dei correntisti finiti «in rosso». E per il Sistri, il Sistema di controllo per la tracciabilità dei rifiuti, da un lato si decide un cambio di gestore (dall’attuale Selex di Finmeccanica), poiché una gara europea per l’assegnazione dell’appalto partirà il 30 giugno 2015...

    Tag: anatocismo, decreto-competitivita, mutui

    Sabatini-bis, imprese garantite

    Le imprese che beneficiano dei finanziamenti erogati da Cassa depositi e prestiti legati alla Sabatini-bis (per ammodernare l’apparato produttivo) avranno accesso automatico al fondo di garanzia pmi nella misura dell’80%. A questo fine la valutazione economico-finanziaria e del merito di credito dell’impresa, in deroga alle vigenti disposizioni del fondo pmi, verrà rimessa agli intermediari...

    Tag: finanziamenti, garanzia, imprese, mutui, sabatini

    Mutui, col variabile si risparmia il 2% ma si ampliano le surroghe «da fisso a fisso» che abbattono la rata

    L'estate dei mutui è mite. La politica di spread applicata dalle banche non è cambiata granché. I clienti più affidabili (quelli disposti a mettere sul piatto per l'acquisto della casa il 50% in contanti del valore dell'immobile) possono usufruire di spread vantaggiosi (con le migliori offerte indirizzate in area 2%, si veda la tabella allegata). Mentre per la maggior parte dei potenziali mut...

    Tag: banche, mutui, tassi, variabile

    Casa, Ance: primi segnali positivi su mutui e compravendite

    Roma, 22 lug. (TMNews) - Primi segnali positivi nel settore degli immobili residenziali. Lo afferma l'Ance che oggi tiene la sua assemblea annuale. In particolare, si registrano segnali positivi sui mutui, cresciuti del 5,2% nei primi sei mesi dell'anno e nelle compravendite, con un incremento del 4,1% nel primo trimestre dell'anno su base annua.   TMNews  ...

    Tag: banche, mutui, ripresa, tassi

    Mutui, secondo l'Abi tasso medio in discesa al 3,27% a giugno

    I tassi "finiti" sui mutui scendono. Continua quindi la lenta discesa dei "prezzi" applicati ai finanziamenti della casa. La conferma arriva dal rapporto mensile Abi, secondo il quale il tasso medio sui finanziamenti per l'acquisto di immobili concessi dalle banche italiane «è sceso al 3,27% in giugno dal 3,36% di maggio e dal 3,64% del giugno 2013». Il dato sintetizza l'andamento dei tassi fis...

    Tag: banche, mutui, spread, tasso

    Sferzata ai mutui immobiliari

    Rilancio del settore immobiliare, attraverso un rafforzamento del sistema bancario che permetta l’accesso di imprese e famiglie ai mutui. E ancora: liberalizzazione del mercato delle grandi locazioni ad uso non abitativo, allineando così l’attuale disciplina delle locazioni del nostro paese a quello degli altri Paesi europei. Rendendo più appetibili gli investimenti nel mercato immobiliare ...

    Tag: credito, immobiliare, mutui

    Mutui casa record: + 355% Scossa al settore a Varese

    Uno dei parametri che gli osservatori economici tengono sotto controllo per vedere se e quanto la crisi morde ancora è la domanda di mutui. Più le famiglie sono in difficoltà meno hanno la possibilità di accedere a finanziamenti per l’acquisto della casa e meno fiducia hanno nel futuro, meno pensano di potersi permettere l’impegno pluriennale di rate da saldare ogni mese. Ecco perché il...

    Tag: banche, boom, mutui, record, varese

    Lieve calo del tasso di default sui mutui, previsioni al ribasso per gli spread. Raddoppiano le surroghe

    Il tasso di default sui mutui è in calo. Nonostante si tratti solo di uno scostamento lieve, è per molti versi una sorpresa per gli operatori immobiliari, dopo mesi di ripetuti allarmi sul deterioramento della qualità del credito. Una sorpresa che – assieme all'inversione di tendenza di domanda (+10,3% in sei mesi) ed erogazioni ( +5,3% nel primo trimestre secondo i flussi Bankitalia resi not...

    Tag: crif, mutui, spread, tasso

    Bank of America, le spese legali sui mutui subprime frenano i profitti

    Bank of America ha riportato utili in calo del 43% nel secondo trimestre - più della contrazione attesa dagli analisti - a causa di spese legali da 4 miliardi di dollari legate a dispute su mutui tossici venduti prima dello scoppio della crisi finanziaria. Nello stesso periodo del 2013 quelle spese erano state solo di 471 milioni. Nei primi tre mesi dell'anno l'istituto di credito aveva già regi...

    Tag: banche, mutui, subprime

    Le banche tornano a concedere mutui ai giovani

    I giovani, dimenticati da qualche anno, tornano al centro dell’attenzione delle banche, che negli ultimi giorni stanno sfornando mutui pensati apposta per loro. Si tratta di finanziamenti a tasso ridotto o ad elevata percentuale di intervento, quelli che non si vedevano più da anni. Certo, sono ancora lontani i tempi in cui il guadagno delle banche si fermava al di sotto dell’1% o il prest...

    Tag: banche, creacasa, crescita, erogazioni, giovani, mutui

    I pericoli della liquidità

    I pericoli della liquidità

    Un capitolo dell'ultima relazione della Banca dei regolamenti internazionali (Bri) si intitola "I mercati finanziari e l'incantesimo della politica monetaria": una sintesi magistrale per descrivere lo stato di grazia che ha interessato bond e azioni negli ultimi anni. L'atteggiamento ultra-accomodante di tutte le banche centrali, dopo la crisi dei mutui subprime Usa e dopo quella del debito ne...

    Tag: banche, bond, liquidita, mutui

    Mutui e assicurazioni non obbligatorie, come tutelarsi?

    Da un lato ci sono le banche che, in barba alle leggi e ai regolamenti e agli accordi firmati dall’Abi (Associazione bancaria), al momento della stipula di un mutuo continuano a proporre come obbligatorie assicurazioni che sono invece facoltative; dall’altro ci sono l’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) e le associazioni dei consumatori che cercano di tutelare i cittadin...

    Tag: assicurazioni, difesa, mutui

    Assicurazioni: Ivass, no al credito senza banche (MF)

    Assicurazioni: Ivass, no al credito senza banche (MF)

    08:28  MILANO (MF-DJ)--Le assicurazioni non diventeranno banche. E se vorranno concedere credito, lo dovranno fare rigorosamente a fianco di un istituto bancario. Il finanziamento diretto alle imprese, scrive MF, sarà una prerogativa delle compagnie più grandi, mentre per le assicurazioni più piccole non resterà che la sottoscrizione di fondi di credito o di cartolarizzazione, in grado di off...

    Tag: assicuratori, assicurazioni, banche, credito, ivass

    La domanda e l'offerta di credito a livello territoriale

    Questa pubblicazione riporta i risultati dell'indagine Regional bank lending survey, condotta dalle Filiali regionali della Banca d'Italia su un campione di circa 360 banche e relativa al secondo semestre del 2013. Essa fornisce indicazioni sulla domanda di finanziamenti di imprese e famiglie e sulle politiche di offerta adottate dalle banche; l'analisi è disaggregata per area geografica, sett...

    Tag: banca-ditalia, banche, domanda-di-credito, territoriale

    Aumentano i mutui: più variabile e raddoppio delle surroghe. Tassi giù ma importi al ribasso

    La ripresa dei mutui è sempre più a tasso variabile, di importo pressoché stabile (poco superiore ai 120mila euro) e dedicata all'acquisto della prima casa, con rimborsi lunghi (la metà resta oltre i 25 anni). È la fotografica del "finanziamento tipo" erogato dalle banche secondo l'Osservatorio di MutuiOnline.it, broker che distribuisce prodotti tradizionale e online di oltre 50 banche ital...

    Tag: aumento, banche, credito, mutui

    Pmi, credito con garanzia pubblica

    Sempre più le imprese ricorrono alla “garanzia pubblica” per accedere, con maggiore facilità e senza eccessivi e ulteriori oneri legati alla necessità di fornire fideiussioni o altre garanzie, ai finanziamenti bancari. È questa, in pratica, la finalità del Fondo di garanzia per Pmi, strumento istituito dall’art. 2, comma 100, lettera a), della legge 662/1996 e gestito da Mediocredito ce...

    Tag: banche, credito, garanzia-pubblica, pmi

    SEMPRE PIÚ OVER 65 RICHIEDONO PRESTITI PER DISPORRE DI LIQUIDITÀ

    Secondo uno studio SuperMoney, più del 30% dei pensionati richiede un prestito perché necessita di liquidità immediata. In tempo di crisi, la mancanza di liquidità è un problema che affligge tutti, privati e imprese, giovani e anziani. Per far fronte a questa situazione, sempre più consumatori si rivolgono a banche e finanziarie nella speranza di ottenere un prestito, così da poter realizz...

    Tag: 65, over, pensionati, prestiti, supermoney

    Anatocismo mutui, Bankitalia difende il ritorno degli interessi sugli interessi

    Anatocismo mutui, Bankitalia difende il ritorno degli interessi sugli interessi

    Il decreto competitività ha riaperto la strada al pagamento degli interessi sugli interessi, che era già stato cancellato dalla corte costituzionale. E mentre si attende la discussione degli emendamenti presentati, Bankitalia ha difeso il provvedimento del governo, perché si tratta di un meccanismo che "solo nei paesi islamici non esiste". "Qualsiasi paese che non abbia una legislazione isla...

    Tag: adusbef, anatocismo, banca-ditalia, banche, bankitalia, interessi

    Prestiti vitalizi di nuovo in pista

    Torna in gioco il prestito vitalizio ipotecario. Ed entra in scena il divieto di iscrivere ipoteca su più immobili dello stesso proprietario e l’obbligo, a carico del Ministero dello sviluppo economico,  di consultare sia l’Associazione bancaria italiana e le associazioni dei consumatori nella stesura del regolamento ad hoc per l’offerta dei prestiti vitalizi ipotecari. Questo il contenuto...

    Tag: prestiti, vitalizio

    Le erogazioni di mutui cresceranno del 16% a fine 2014, ma l'accesso è ancora per pochi

    Accedere un mutuo negli ultimi mesi è diventato più facile. Molte banche (soprattutto alcuni grandi istituti) hanno aumentato i plafond dedicati al finanziamento della casa e hanno abbassato gli spread. Parallelamente è aumentata anche la domanda. E così le erogazioni sono finalmente ripartite, anche se in modo differenziato sul territorio (guida il Nord Est, in ritardo il Sud) e in base al ti...

    Tag: 2014, banche, cresceranno, fine, miglioramento, mutui

    Ue, semestre italiano parte male: Italia favorisce poteri bancari

    Figuraccia del ministro dell'Economia italiano e presidente Ecofin Padoan, ripreso dal commissario Barnier. BRUXELLES (WSI) - Il commissario Ue al Mercato unico e Servizi finanziari, Michel Barnier, ha chiesto al ministro dell'Economia italiano e presidente di turno dell'Ecofin, Pier Carlo Padoan, di "non accantonare la proposta di riforma strutturale delle banche" durante il semestre italiano in...

    Tag: banche, senato, separazione-bancaria, ue

    Simedia scrive all’Oam sulle nuove disposizioni della prova valutativa

    ll Sindacato Si.Medi.A scrive una lettera all’OAM, lamentando la decisione presa dallo stesso Organismo sull’istituzione della prova valutativa tenuta dall’Organismo. Scarica il file ...

    Tag: agenti-in-attivita-finanziaria, mediatori-creditizi-2, oam, prova-valutativa

    La S.p.A. si costituisce con capitale minimo di 50.000 €

    E' questa una delle più importanti modifiche alla disciplina societaria introdotta con il decreto competitività. Il capitale sociale minimo di una S.p.A. viene più che dimezzato, passando da 120.000 a 50.000 €. Il c.d. decreto competitività (D.l. 91/2014), pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 144 del 24.06.2014, ed entrato in vigore il 25 giugno 2014, oltre a stabilire diverse agevolazion...

    Tag: fisco, minimo, societa-capitali, spa, tasse

    Furto d'identità nel credito al consumo: il regolamento

    Decreto Ministero Economia e Finanze 19.05.2014 n° 95 , G.U. 01.07.2014 E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 150 del 1° luglio 2014, il decreto del Ministero dell'Economia n. 95 del 19 maggio 2014, che descrive le norme regolamentari attuative del D.Lgs. n. 141/2010 con l'obbiettivo di ridurre e combattere le frodi nel settore del credito al consumo e dei pagamenti differiti o di...

    Tag: decreto, furto, identita

    Giovanni Sozio, presidente dell’Ama: “Siamo nati con una mission ben precisa, colmare i vuoti normativi che creano difficoltà a mediatori, agenti e collaboratori”

    Ha poco più di un mese di vita ma già vanta un curriculum di tutto rispetto e numeri che possono fare la differenza. “Siamo nati dalla fusione tra Andafin, Assofinmed e Assocred, realtà importanti da tempo operanti nel settore della mediazione creditizia. La nostra struttura si avvale della qualificata professionalità e comprovata esperienza di esponenti, quali Matteo Arata e Andrea Criseo,...

    Tag: agenti-in-attivita-finanziaria, ama, collaboratori, mediatori-creditizi-2

    Tutto pronto per il nuovo catasto, parte la riforma

    La tanto attesa riforma del catasto, contenuta nella delega fiscale che ha ottenuto a fine febbraio 2014 l'approvazione definitiva della camera, è pronta a partire. A comunicarlo il direttore dell'agenzia delle entrate Attilio Befera che, in audizione in commissione parlamentare per l'attuazione del federalismo fiscale, ha detto: "abbiamo già costituito un gruppo di lavoro in itinere della l...

    Tag: catasto, mutui, riforma

    Mutui immobiliari, Rapporto Crif sui nuovi italiani

    Nel 2013 il 7,4% dei mutui immobiliari è stato richiesto da cittadini non italiani. Il dato emerge da un Rapporto del Crif nel mettere in risalto come tale percentuale sia sostanzialmente stabile rispetto al 7,5% di richieste, sul totale, di mutui immobiliari da parte di cittadini stranieri nel 2012. Il 17,2% delle richieste di finanziamenti ipotecari da parte dei non italiani è riconducib...

    Tag: crif, mutui-immobiliari