Massimo Marchesi, segretario generale Ufi: “Attendiamo dal prossimo board dell’Oam un segnale forte in tema di abusivismo” - BANKITALIA, A MARZO RALLENTA CALO DI PRESTITI A FAMIGLIE E IMPRESE: -1,5% - Banche: Unimpresa, boom sofferenze; prestiti a privati giu' 23 miliardi - Mutui, ecco perché comprare casa è un po’ più facile - Mutui, perché la violenta risalita dei tassi del Bund (+1.300%) può far saltare i piani di chi ha scelto il fisso - Sale la domanda di mutui, torna ai livelli 2010 - Prestiti personali: diminuisce l’importo medio richiesto mentre aumenta la domanda - Polizze assicurative con mutuo: condizioni trasparenti e comprensibili - Portabilità dei mutui, un'opportunità poco sfruttata. Ecco come funziona - Crif: spread mutui in picchiata (-28%) e prezzi immobili in discesa (-2%), è ripresa compravendite

Sospensione Mutui: attenzione al calcolo degli interessi!!!

In questi ultimi anni sono state varate varie leggi che riguardano la sospensione del pagamento delle rate del mutuo, però nessuna di queste chiarisce con esattezza come devono essere calcolati gli interessi delle rate sospese alla ripresa regolare dei pagamenti, lasciando libere le banche di interpretare come meglio credono le normative e chiaramente sempre a loro favore.Fortunatamente grazie a una recente decisione dell’ ABF (arbitro bancario finanziario), presa in seguito a un ricorso effettuato da un mutuatario che riteneva errato il calcolo degli interessi nel periodo di sospensione del mutuo, siamo finalmente riusciti a fare chiarezza su questo fondamentale argomento: in caso di sospensione del mutuo secondo le normative del Fondo di solidarietà, del Piano Famiglie, o delle sospensioni disposte per legge come quelle per il terremoto dell’Abruzzo, o dell’Emilia, gli interessi vanno calcolati esclusivamente sulle quote capitale delle rate sospese e non sull’intero capitale residuo.

Ricordo brevemente quali sono le normative che riguardano la sospensione dei mutui:

- Fondo di solidarietà che prevede l’intervento della Consap (per i casi di morte, handicap grave o condizione di non autosufficienza, perdita del posto di lavoro a tempo determinato o indeterminato o dei rapporti lavorativi);

- Piano famiglie, frutto di un accordo tra l’Abi e le associazioni dei consumatori, rinnovato nel 2013 per la quinta volta consecutiva (per i casi di morte, perdita dell’occupazione, insorgenza di condizioni di non autosufficienza, ingresso in cassa integrazione);

- Sospensioni disposte per legge come è accaduto a seguito del grave sisma che ha colpito l’Abruzzo il 6 aprile 2009 (articolo 5, comma 3, Dl 39/2009, convertito dalla legge 77/2009) o il terremoto dell’Emilia (articolo 9, comma 2, della legge 27 luglio 2000, n. 212)

Vediamo come si sono svolti i fatti e quali sono le conclusioni dell’ABF nella Decisione N. 3257 del 14 giugno 2013 del collegio di Roma.

Un mutuatario dell’Aquila in seguito al terremoto aprile 2009, decide di sospendere il pagamento delle rate del mutuo ventennale di 60.000 euro a tasso fisso del 4,59% in virtù del d.l. n. 39/2009, conv. in l. 2009, n. 77. Il mutuo rimane sospeso grazie anche alle proroghe decise dal governo fino al 05/07/2010, alla ripresa dei pagamenti regolari delle rate la banca gli comunica che avrebbero prelevato gli interessi maturati nel periodo di sospensione, quantificati in euro 2.481,03 che corrisponde all’interesse contrattuale (4,59%), applicato al capitale residuo (che risultava essere di euro 46.330,66).

In pratica a fronte della sospensione del pagamento di rate per euro 5.355,00, il mutuatario si vede chiedere 2.481 euro di interesse.

Il mutuatario sostiene di non essere stato messo al corrente che nel periodo di sospensione sarebbero maturati gli interessi sull’intero capitale residuo e che se lo avesse saputo avrebbe rinunciato alla sospensione del mutuo e avrebbe chiesto un prestito di 5000 euro ad un’altra banca.

La banca ovviamente fa tutte le sue obiezioni ma l’ABF accoglie il ricorso e si trova a dover dare una risposta ai seguenti questiti:

 A cui ABF risponde e stabilisce in questo modo:

Riguardo al punto a), è chiaro che sulle somme non ancora riscosse la banca ha tutto il diritto di richiedere gli interessi se la legge non dice niente in contrario, ne si può contestare il fatto che la banca non abbia comunicato al cliente che avrebbe dovuto comunque pagare gli interessi, tranne forse una mancanza di trasparenza.

Quanto alla questione b), poichè gli interessi “di sospensione” vengono aggiunti a quelli contrattuali già calcolati nell’importo complessivo delle rate in cui la restituzione del mutuo era stata suddivisa secondo il piano di ammortamento, fa sì che essi debbano essere calcolati sull’importo delle sole rate venute a scadenza nel periodo di spensione e non sull’intero capitale residuo, come invece vorrebbe la banca. Le rate sospese sono, infatti, collocate in coda al piano di ammortamento, che così si prolunga per una durata corrispondente. E’ vero ciò che argomenta la banca sulla propria necessità, di fronte all’allungamento dei tempi di rimborso del mutuo, di affrontare costi ulteriori di rifinanziamento, ma questi non possono, appunto, che riguardare le rate soggette a detto allungamento.

Quanto alla questione c), il Collegio ha deciso che non essendo il mancato pagamento delle rate riferibile ad un inadempimento del mutuatario, l’interesse di sospensione dovrà essere calcolato sulla sola quota capitale delle rate interessate.

Nel caso in esame, alla luce di quanto deciso dal Collegio dell’ ABF, calcolando gli interessi sulle sole quote capitale non pagate nel periodo di 14 mesi di sospensione del mutuo, il mutuatario è tenuto a versare alla banca circa 84 euro di interessi, che è una cifra ben lontana dai 2.481 richiesti

 In conclusione consiglio a tutti coloro che hanno usufruito o stanno usufruendo della sospensione delle rate del mutuo, di verificare se gli interessi che vi vengono addebitati in seguito alla sospensione sono stati calcolati tenendo conto solo delle quote capitale delle rate sospese o se al contrario vi sono stati calcolati tenendo conto dell’intero capitale residuo. Nel caso non siano stati calcolati correttamente vi invito ad effettuare un reclamo scritto alla vostra banca nel quale richiedete il ricalcolo degli interessi dovuti secondo la Decisione N. 3257 del 14 giugno 2013 del collegio di Roma dell’ABF.

Fonte: Aiutomutuo

  • Massimo Marchesi, segretario generale Ufi: “Attendiamo dal prossimo board dell’Oam un segnale forte in tema di abusivismo”
  • Banche: Unimpresa, boom sofferenze; prestiti a privati giu’ 23 miliardi
  • Sale la domanda di mutui, torna ai livelli 2010
  • Mutui, ecco perché comprare casa è un po’ più facile
  • Mutui, perché la violenta risalita dei tassi del Bund (+1.300%) può far saltare i piani di chi ha scelto il fisso
  • BANKITALIA, A MARZO RALLENTA CALO DI PRESTITI A FAMIGLIE E IMPRESE: -1,5%
  • Polizze assicurative con mutuo: condizioni trasparenti e comprensibili
  • Massimo Marchesi, segretario generale Ufi: “Attendiamo dal prossimo board dell’Oam un segnale forte in tema di abusivismo”

    L’Ufi, Unione finanziarie italiane, è una associazione volontaria senza finalità di lucro, costituita il 3 aprile 1993 su iniziativa di 14 intermediari finanziari con lo scopo di tutelare gli interessi generali degli appartenenti alla categoria. Nell’ambito della sua attività l’Unione cura il costante contatto con le autorità preposte e con gli enti pubblici e privati comunque interessat...

    Tag: abusivismo, mercato-del-credito, oam

    Banche: Unimpresa, boom sofferenze; prestiti a privati giu' 23 miliardi

    Boom di sofferenze nelle banche: negli ultimi 12 mesi, da marzo 2014 a marzo 2015, sono cresciute del 15% arrivando a sfiorare i 190 miliardi di euro, in aumento di oltre 25 miliardi. Questi i dati principali del rapporto mensile sul credito del Centro studi di Unimpresa. La fetta maggiore di prestiti che non vengono rimborsati regolarmente agli istituti di credito e' quella delle imprese (134 mil...

    Tag: banche, bce, mutui, sofferenze, unimpresa

    Sale la domanda di mutui, torna ai livelli 2010

    Ad aprile +72% delle domande. Ma l’importo medio si abbassa rispetto a prima della crisi. La ripresa della domanda di finanziamenti per l’acquisto della casa si stia consolidando. Si va verso i livelli pre-crisi. Aprile fa segnare una nuova vigorosa crescita (+71,9%) delle domande di mutuo. Si tratta, sottolinea il barometro Crif, del record assoluto con volumi vicini a 5 anni fa, ovvero pr...

    Tag: 2010, domanda, mutui

    Mutui, ecco perché comprare casa è un po’ più facile

    La strada di chi vuole acquistare casa sembra essere un po’ meno impervia. Se da un lato è cresciuta la domanda di mutuo da parte delle famiglie italiane – in seguito all’incremento delle compravendite immobiliari e ai valori negativi raggiunti dall’Euribor –, dall’altro sono aumentate le erogazioni da parte delle banche. A crescere è anche l’importo medio erogato. L’Osservator...

    Tag: acquisto, casa, mutui

    Mutui, perché la violenta risalita dei tassi del Bund (+1.300%) può far saltare i piani di chi ha scelto il fisso

    Piccola scossa sui tassi dei mutui. Nell’ultimo mese gli indici Eurirs (a cui si fa riferimento quando si stipula un mutuo a tasso fisso per il calcolo della rata) sono risaliti violentemente dopo aver toccato i minimi storici a metà aprile. La risalita è coincisa con le forti vendite innescate dagli investitori sul Bund tedesco, a cui gli indici Eurirs sono in un certo qual modo collegati. ...

    Tag: banche, fisso, mutui, tasso

    BANKITALIA, A MARZO RALLENTA CALO DI PRESTITI A FAMIGLIE E IMPRESE: -1,5%

    I prestiti delle banche al settore privato hanno registrato a marzo una contrazione su base annua dell'1,5%, -2% a febbraio. Sono i dati di Bankitalia secondo cui i prestiti alle famiglie sono calati dello 0,3% sui dodici mesi, -0,4% invece nel mese precedente; quelli alle società non finanziarie sono diminuiti, sempre su base annua, del 2,2%, -3% a febbraio. Bankitalia aggiunge che marzo il tas...

    Tag: banca-ditalia, calo, prestiti, tasso

    Polizze assicurative con mutuo: condizioni trasparenti e comprensibili

    L’obbligo di chiarezza delle compagnie assicuratrici e delle banche o finanziarie deve essere rispettato soprattutto con riguardo alle polizze assicurative contenute nel contratto di mutuo o comunque collegate al prestito, in quanto la soglia di attenzione del consumatore è di norma inferiore rispetto a quando stipula polizza e mutuo separatamente. Così ha stabilito la corte di Giustizia d...

    Tag: banche, ivass, mutui, polizze, prestiti

    Prestiti personali: diminuisce l’importo medio richiesto mentre aumenta la domanda

    Prestiti personali e prestiti online: anche in questo nuovo anno 2015 scende l’importo mediamente richiesto dai consumatori. Chi vuole chiedere un prestito personale o richiedere un prestito online e si avvicina al credito al consumo andando a rivolgersi alle porte di istituti di credito e società finanziarie, sceglie di ottenere cifre decisamente modeste e contenute, così come accadde nel p...

    Tag: erogato, prestiti

    Portabilità dei mutui, un'opportunità poco sfruttata. Ecco come funziona

    Negli ultimi mesi, complice le politiche economiche europee che hanno praticamente azzerato i tassi di interesse, le richieste di finanziamento per l'acquisto di una casa si stanno rimettendo in moto. I dati Istat dicono che c’è un effetto sostituzione dei mutui esistenti e si affacciano nuovi mutui. Proprio a fine febbraio si è registrato un 38,7% (rispetto al febbraio 2014) che non si vedeva...

    Tag: banca-ditalia, banche, portabilita-mutui, surroga

    Crif: spread mutui in picchiata (-28%) e prezzi immobili in discesa (-2%), è ripresa compravendite

    Il tanto atteso “giro di boa” del mercato dei mutui, sembra finalmente aver trovato un consolidamento che lascia ben sperare. Lo dimostrano chiaramente gli andamenti dei prezzi per i nuovi mutui proposti dalle banche nel corso del primo trimestre 2015. Un esempio immediato: i migliori spread per un mutuo a tasso variabile e fisso sottoscritti a gennaio 2014 – per un mutuo di acquisto di impo...

    Tag: crif, mutui, tassi

    Euribor sotto lo zero, mai così i mutui

    Il meccanismo virtuoso del Quantitative Easing ha prodotto i suoi effetti: l’iniezione di liquidità dei titoli di Stato da 60 miliardi ha messo in circolo le forze economiche necessarie a spingere al ribasso i tassi di interesse e, secondo il presidente della Bce Mario Draghi, con "condizioni di indebitamento per imprese e famiglie migliorate in misura considerevole". Così, dopo l’Euribo...

    Tag: banca-ditalia, bce, draghi, euribor, mutui, tasi, variabile

    Poletti: le banche eroghino mutui a chi ha un contratto a tutele crescenti

    «Dalle banche mi aspetto che facciano mutui a quelli che hanno un contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti esattamente come quelli che avevano il contratto a tempo indeterminato di prima». È il messaggio rivolto agli istituti di credito lanciato dal ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, intervenuto a Bologna al convegno su «Credito, sviluppo e lavoro» organizzato da Carisbo (gruppo...

    Tag: mutui, tutele, tutele-crescenti

    ABI: A marzo i Prestiti superano la raccolta di quasi 121 miliardi

    “A marzo 2015 l’ammontare dei prestiti alla clientela, erogati dalle banche operanti in Italia, 1.820 miliardi di euro, è nettamente superiore, di quasi 121 miliardi, all’ammontare complessivo della raccolta da clientela, 1.699 miliardi di euro. Segnali positivi emergono per le nuove erogazioni di prestiti bancari: i finanziamenti alle imprese hanno segnato nel trimestre dicembre ...

    Tag: abi, prestiti, spread, tassi

    Mercato immobiliare: aumenta la domanda di mutui. Il 52% dei prestiti è a tasso fisso

    Il mercato dei mutui sta uscendo dal torpore degli ultimi, difficili, anni. Nella prima parte del 2015 è arrivata la conferma dell’inversione del trend che già si era intravista a fine 2014. Gli ultimi dati diffusi ieri dall’Abi indicano che nel trimestre dicembre 2014-febbraio 2015 le erogazioni sono cresciute del 42,4% rispetto a un anno prima. Mentre nel primo trimestre del 2015 la doma...

    Tag: crif, mercato-immobiliare, mutui

    Mutui, chi sono gli esclusi dalle Banche

    Quantitative Easing ormai in azione, tassi ai minimi storici, liquidità nelle banche che abbonda. Questo rende i mutui sicuramente più economici, ma in qualche maniera sono anche più accessibili? Dopo aver parlato con Roberto Anedda, direttore marketing di mutui on line, di quanto sia conveniente andare in banca a chiedere un finanziamento, abbiamo chiesto anche quanto è grande la platea di ...

    Tag: banche, esclusi, mutui

    Microcredito. Finanziamenti per professionisti e piccole imprese senza garanzie

    Facilitare i finanziamenti fino a 25mila euro per professionisti e piccole imprese che non possiedono garanzie. Con questo obiettivo diventano operativi gli interventi del Fondo di garanzia in favore del microcredito. Professionisti e imprese potranno ottenere una garanzia pubblica a fronte di finanziamenti concessi dalle banche per operazioni fino a 25mila euro per l'acquisto di beni, il pagamen...

    Tag: imprese, microprestiti, pmi, prestiti

    Inarcassa, al via prestiti d'onore per madri e giovani under 35

    Inarcassa pubblica i bandi 2015 per i prestiti d'onore riservati agli under 35 e alle madri con figli in età scolare o prescolare. La Cassa degli ingegneri e degli architetti prende in carico il 100 per cento degli interessi e rinnova un fondo di garanzia per i giovani che vogliono richiedere il prestito ma non hanno redditi sufficienti per accedere al credito. Prestito d'onore per i giov...

    Tag: giovani, prestiti, prestiti-donore

    Credito: stanziati 3 milioni in più per i prestiti alle imprese

    Più certezze per le imprese che hanno necessità di accedere a garanzie e a prestiti per fare fronte a problemi di liquidità o per sostenere investimenti. E' questo il senso delle delibere che la giunta ha approvato nell'ultima seduta, su proposta dell'assessore alle attività produttive credito e lavoro Gianfranco Simoncini. "Abbiamo deciso lo spostamento - spiega l'assessore - di ulteriori 3 m...

    Tag: fondo-garanzia, pmi, prestiti

    Buoni depositi, meno prestiti e troppe sofferenze: il sistema bancario in Molise

    In Molise, tra fine 2014 e inizio 2015 si sono registrati segnali contrastanti nell’andamento dell’economia con il risultato di un lieve aumento dei livelli occupazionali. Tuttavia, come nel resto del Paese, permangono segnali di debolezza della congiuntura che condizionano la spesa per investimenti. Di fronte a un quadro ancora difficile, si evidenzia come elemento positivo la capacità del ...

    Tag: banche, prestiti, sofferenze

    Moratoria dei mutui per le imprese: necessaria l’istruttoria bancaria

    La sospensione dei mutui delle imprese non sarà concessa automaticamente alle imprese, ma a seguito di istruttoria bancaria. Il Nuovo Accordo per il Credito 2015 tra ABI e associazioni imprenditoriali prevede una moratoria per un massimo di 12 mesi destinata però solamente a imprese “in bonis”. La moratoria diventerà operativa solo se l’Autorità di Vigilanza bancaria europea darà il via...

    Tag: abi, imprese, moratoria, mutui, tub

    Perché i mutui a tasso fisso hanno sorpassato i variabili (e potrebbe essere un errore)

    La notizia c’è tutta. I mutui a tasso fisso sono tornati in vantaggio rispetto ai mutui a tasso variabile. Le ultime elaborazioni di MutuiOnline.it certificano il sorpasso. Nel primo trimestre dell’anno le erogazioni di mutui a tasso fisso (52,5% del totale) hanno superato quelle a tasso variabile (43,9%) lasciando alla formula a tasso misto (3,8%) e variabile con cap (1,6%) il residuo. Anche...

    Tag: bce, euribor, eurirs, mutui, tasso-fisso, tasso-variabile

    Mutui: surroghe oltre il 50% nel primo trimestre

    Continua l’impennata dei mutui di surroga, che nel primo trimestre dell’anno hanno superato la metà del mercato complessivo, arrivando al 58,8% del totale. Al secondo posto, con il 34,9%, si posizionano i mutui per l’acquisto della prima casa. Questi i dati pubblicati oggi dall'Osservatorio di MutuiOnline.it La surroga consente di spostare il debito dalla propria banca a un altro istitut...

    Tag: banche, mutui, surroghe

    Cessione del quinto, sale ancora la soglia di usura

    Sale la soglia di usura per i prestiti con cessione del quinto dello stipendio o della pensione di importo fino a 5mila euro, mentre scende quella per i finanziamenti di importo più elevato. A rilevarlo è il ministero dell’Economia e delle Finanze, che ha comunicato i nuovi limiti che caratterizzeranno gli interessi applicati ai finanziamenti nel secondo trimestre del nuovo anno. I tassi usur...

    Tag: cessione-del-quinto, delega, pensione, stipendio, taeg, tassi, usura

    Prestiti.it: Il 36% delle domande è una richiesta di cessione del quinto della pensione

    Mentre il Governo ha introdotto con una legge il cosiddetto “prestito vitalizio ipotecario”, destinato agli over 60 che vogliono ottenere un finanziamento sfruttando il valore della propria abitazione, nel settore del credito al consumo tradizionale le domande dei più anziani continuano a essere tantissime: oltre il 9% del totale, con un importo medio di 13.400 euro. È questo che emerge nel...

    Tag: banche, cessioni-del-quinto, prestiti, richieste

    Mutui, ecco come le banche «impediscono» all’Euribor di scendere sottozero. È giusto?

    Mutui, per chi sta pagando un tasso stipulato negli ultimi due anni (quando le condizioni di politica monetaria erano profondamente diverse) è finanziariamente d’obbligo valutare di surrogare il contratto con una nuova banca, previo tentativo di rinegoziazione delle condizioni con la banca presso cui si è acceso il mutuo (che però non è obbligata a rivedere in direzione migliorativa per il c...

    Tag: banche, bce, euribor, mutui, tassi, variabile

    Allarme mutui: in arrivo regole più stringenti per l'erogazione dei prestiti per la casa

    Nuove regole internazionali sui mutui preoccupano gli operatori bancari. Il comitato di Basilea sta discutendo un documento che inasprisce le condizioni per la concessione dei prestiti, penalizzando chi chiede un finanziamento per l'acquisto di una casa con un Loan to Value (proporzione tra prestito e valore dell'immobile) superiore al 50-60%. Al vaglio del comitato di vigilanza interbancaria c'...

    Tag: allarme, basilea, mutui, prestiti, regole

    Mutui, ecco qual è il profilo del surrogatore

    Mutui, è il momento delle surroghe. Le operazioni che consentono di spostare il mutuo presso un’altra banca che offre condizioni migliori stanno trainando il mercato, in assenza di un aumento considerevole delle compravendite immobiliari (che sono viste in crescite nel 2015 rispetto ai minimi del 2014 ma non a tassi considerevoli). Le erogazioni di nuovi mutui di surroga sono oggi una important...

    Tag: mutui, surroga, surrogatore

    Mutui: verso rate-light, ma solo per pmi 'virtuose'

    Si chiude la prossima settimana l'accordo Abi-imprese-consumatori per il 'congelamento' per 3 anni della quota capitale di prestiti e mutui, per cittadini e imprese. Per le Pmi - recita la bozza di che l'ANSA è in grado di anticipare - potranno accedere solo quelle senza "posizioni debitorie classificate dalla banca come 'sofferenze', 'inadempienze probabili'". Inoltre le Pmi non dovranno avere ...

    Tag: imprese, light, mutui, rate

    Col prestito vitalizio ipotecario finanziamenti più facili per gli over 60

    Accendendo un’ipoteca e mantenendo la proprietà dell’abitazione, infatti, la banca riconosce una somma pari ad una percentuale del valore di mercato dell’immobile, mentre gli eredi possono scegliere in seguito se venderlo o riscattarlo.Il proprietario che ottiene il finanziamento non ha l’obbligo di lasciare l’abitazione e non la perde, cosa che invece accadrebbe vendendo la nuda prop...

    Tag: genitori, mutui, prestiti, vitalizio

    È l’ora di rottamare il vecchio mutuo. Il tasso? Meglio fisso

    Prezzi stabili e facilmente trattabili verso il basso per gli immobili, tassi bancari da minimo storico, interessanti possibilità di risparmio di chi ha già a che fare con rate e interessi. Insomma, se avete intenzione di acquistare una casa, nel quadro di un settore che offre segnali incoraggianti di ripresa, è il momento di farlo: anzi, è quello di stipulare un mutuo e investirlo nel mattone...

    Tag: mutui, surroga, tassi