Scendono ancora i tassi sui mutui: minimo storico al 2,36% - Prestiti più favorevoli tranne i mutui: Report BCE - Ok al decreto mutui-pignoramenti: ecco quando la banca si prende la casa. Tutte le novità in 5 punti - OAM: non ammissibili i consorzi tra agenti finanziari se svolgono intermediazione creditizia - Money transfer, controllo a Bankitalia - Prestiti ristrutturazione casa, i più erogati del primo trimestre 2016 - Nuove regole sui mutui, le banche potrebbero concedere più dell'80% del valore dell'immobile - In Danimarca accade davvero. Il cliente anziché pagare, riceve dalla banca gli interessi sul proprio mutuo - Storie di crisi: il caso degli ex mediatori creditizi - Dove porterà la politica dei prestiti a tasso negativo?

Sospensione Mutui: attenzione al calcolo degli interessi!!!

In questi ultimi anni sono state varate varie leggi che riguardano la sospensione del pagamento delle rate del mutuo, però nessuna di queste chiarisce con esattezza come devono essere calcolati gli interessi delle rate sospese alla ripresa regolare dei pagamenti, lasciando libere le banche di interpretare come meglio credono le normative e chiaramente sempre a loro favore.Fortunatamente grazie a una recente decisione dell’ ABF (arbitro bancario finanziario), presa in seguito a un ricorso effettuato da un mutuatario che riteneva errato il calcolo degli interessi nel periodo di sospensione del mutuo, siamo finalmente riusciti a fare chiarezza su questo fondamentale argomento: in caso di sospensione del mutuo secondo le normative del Fondo di solidarietà, del Piano Famiglie, o delle sospensioni disposte per legge come quelle per il terremoto dell’Abruzzo, o dell’Emilia, gli interessi vanno calcolati esclusivamente sulle quote capitale delle rate sospese e non sull’intero capitale residuo.

Ricordo brevemente quali sono le normative che riguardano la sospensione dei mutui:

- Fondo di solidarietà che prevede l’intervento della Consap (per i casi di morte, handicap grave o condizione di non autosufficienza, perdita del posto di lavoro a tempo determinato o indeterminato o dei rapporti lavorativi);

- Piano famiglie, frutto di un accordo tra l’Abi e le associazioni dei consumatori, rinnovato nel 2013 per la quinta volta consecutiva (per i casi di morte, perdita dell’occupazione, insorgenza di condizioni di non autosufficienza, ingresso in cassa integrazione);

- Sospensioni disposte per legge come è accaduto a seguito del grave sisma che ha colpito l’Abruzzo il 6 aprile 2009 (articolo 5, comma 3, Dl 39/2009, convertito dalla legge 77/2009) o il terremoto dell’Emilia (articolo 9, comma 2, della legge 27 luglio 2000, n. 212)

Vediamo come si sono svolti i fatti e quali sono le conclusioni dell’ABF nella Decisione N. 3257 del 14 giugno 2013 del collegio di Roma.

Un mutuatario dell’Aquila in seguito al terremoto aprile 2009, decide di sospendere il pagamento delle rate del mutuo ventennale di 60.000 euro a tasso fisso del 4,59% in virtù del d.l. n. 39/2009, conv. in l. 2009, n. 77. Il mutuo rimane sospeso grazie anche alle proroghe decise dal governo fino al 05/07/2010, alla ripresa dei pagamenti regolari delle rate la banca gli comunica che avrebbero prelevato gli interessi maturati nel periodo di sospensione, quantificati in euro 2.481,03 che corrisponde all’interesse contrattuale (4,59%), applicato al capitale residuo (che risultava essere di euro 46.330,66).

In pratica a fronte della sospensione del pagamento di rate per euro 5.355,00, il mutuatario si vede chiedere 2.481 euro di interesse.

Il mutuatario sostiene di non essere stato messo al corrente che nel periodo di sospensione sarebbero maturati gli interessi sull’intero capitale residuo e che se lo avesse saputo avrebbe rinunciato alla sospensione del mutuo e avrebbe chiesto un prestito di 5000 euro ad un’altra banca.

La banca ovviamente fa tutte le sue obiezioni ma l’ABF accoglie il ricorso e si trova a dover dare una risposta ai seguenti questiti:

 A cui ABF risponde e stabilisce in questo modo:

Riguardo al punto a), è chiaro che sulle somme non ancora riscosse la banca ha tutto il diritto di richiedere gli interessi se la legge non dice niente in contrario, ne si può contestare il fatto che la banca non abbia comunicato al cliente che avrebbe dovuto comunque pagare gli interessi, tranne forse una mancanza di trasparenza.

Quanto alla questione b), poichè gli interessi “di sospensione” vengono aggiunti a quelli contrattuali già calcolati nell’importo complessivo delle rate in cui la restituzione del mutuo era stata suddivisa secondo il piano di ammortamento, fa sì che essi debbano essere calcolati sull’importo delle sole rate venute a scadenza nel periodo di spensione e non sull’intero capitale residuo, come invece vorrebbe la banca. Le rate sospese sono, infatti, collocate in coda al piano di ammortamento, che così si prolunga per una durata corrispondente. E’ vero ciò che argomenta la banca sulla propria necessità, di fronte all’allungamento dei tempi di rimborso del mutuo, di affrontare costi ulteriori di rifinanziamento, ma questi non possono, appunto, che riguardare le rate soggette a detto allungamento.

Quanto alla questione c), il Collegio ha deciso che non essendo il mancato pagamento delle rate riferibile ad un inadempimento del mutuatario, l’interesse di sospensione dovrà essere calcolato sulla sola quota capitale delle rate interessate.

Nel caso in esame, alla luce di quanto deciso dal Collegio dell’ ABF, calcolando gli interessi sulle sole quote capitale non pagate nel periodo di 14 mesi di sospensione del mutuo, il mutuatario è tenuto a versare alla banca circa 84 euro di interessi, che è una cifra ben lontana dai 2.481 richiesti

 In conclusione consiglio a tutti coloro che hanno usufruito o stanno usufruendo della sospensione delle rate del mutuo, di verificare se gli interessi che vi vengono addebitati in seguito alla sospensione sono stati calcolati tenendo conto solo delle quote capitale delle rate sospese o se al contrario vi sono stati calcolati tenendo conto dell’intero capitale residuo. Nel caso non siano stati calcolati correttamente vi invito ad effettuare un reclamo scritto alla vostra banca nel quale richiedete il ricalcolo degli interessi dovuti secondo la Decisione N. 3257 del 14 giugno 2013 del collegio di Roma dell’ABF.

Fonte: Aiutomutuo

  • Prestiti più favorevoli tranne i mutui: Report BCE
  • Ok al decreto mutui-pignoramenti: ecco quando la banca si prende la casa. Tutte le novità in 5 punti
  • Scendono ancora i tassi sui mutui: minimo storico al 2,36%
  • OAM: non ammissibili i consorzi tra agenti finanziari se svolgono intermediazione creditizia
  • Prestiti ristrutturazione casa, i più erogati del primo trimestre 2016
  • In Danimarca accade davvero. Il cliente anziché pagare, riceve dalla banca gli interessi sul proprio mutuo
  • Money transfer, controllo a Bankitalia
  • Prestiti più favorevoli tranne i mutui: Report BCE

    Il primo trimestre del 2016 vede un allentamento delle condizioni del credito alle imprese, relativamente prudente in Europa e particolarmente pronunciato, invece, in Italia, mentre sono tornati più rigide le condizioni dei mutui alle famiglie: sono le principali evidenze del report BCE sull’andamento dei prestiti bancari relativo al periodo gennaio-marzo. Il miglioramento del credito alle im...

    Tag: imprese, mutui, pmi, prestiti

    Ok al decreto mutui-pignoramenti: ecco quando la banca si prende la casa. Tutte le novità in 5 punti

    Dal Consiglio dei Ministri è uscito il decreto sui mutui e sui pignoramenti delle casa per coloro che non pagano le rate. Il governo ha accolto alcune indicazioni provenienti dalle commissioni parlamentari confermando le 18 rate non pagate per il pignoramento (e non 7 come previsto inizialmente), più tutela e diritto di informazione per i consumatori, la non retroattività della norma e il princ...

    Tag: banche, bersani, decreto, estinzione, mutui, pignoramenti, rate

    Scendono ancora i tassi sui mutui: minimo storico al 2,36%

    I prestiti a famiglie e imprese ancora faticano a ripartire, ma chi sta cercando casa e ha la possibilità di accedere a un mutuo per l'acquisto - anche grazie all'azione della Bce di Mario Draghi - non potrebbe sperare in periodo migliore. Secondo il bollettino mensile dell'Abi, infatti, i tassi di interesse sui prestiti sono scesi su livelli ancora più bassi: al 2,36% (minimo storico) in partic...

    Tag: banche, mutui, tassi

    OAM: non ammissibili i consorzi tra agenti finanziari se svolgono intermediazione creditizia

    Potrebbero costituire esercizio abusivo dell’attività, con indebolimento della tutela del consumatore e disparità di posizione rispetto agli altri operatori di mercato. Ecco a quali condizioni i consorzi sono invece ammessi. I consorzi tra agenti in attività finanziaria che svolgono attività di promozione di contratti per la concessione di finanziamenti, sotto qualsiasi forma, non sono conf...

    Tag: agenti-in-attivita-finanziaria, consorzi, divieto, oam

    Prestiti ristrutturazione casa, i più erogati del primo trimestre 2016

    E’ la casa il motivo principale per il quale gli italiani richiedono dei prestiti. Nei primi tre mesi del 2016 i finanziamenti erogati per la ristrutturazione della casa sono stati quelli più richiesti con il 33% delle domande, un terzo del totale. Seguono quelli per l’acquisto di un’auto usata (22,6%) e per l’arredamento (16%). A renderlo noto l’ultima edizione dell’Osservatorio di P...

    Tag: aumenta, famiglie, prestiti, trimestre

    In Danimarca accade davvero. Il cliente anziché pagare, riceve dalla banca gli interessi sul proprio mutuo

    Sembra un paradosso e probabilmente lo è. Ma è anche la pura verità. In Danimarca ci sono oggi mutuatari che a fine mese, anziché pagare interessi sul debito, ricevono un accredito da parte della banca. Una coppia - come racconta il Wall Street Journal - ha ricevuto dalla banca 249 corone danesi (l’equivalente di 38 dollari) al termine del primo trimestre. Questo accade quando lo spread...

    Tag: banche, mutui, sotto-zero, tassi, variabile

    Money transfer, controllo a Bankitalia

    Money transfer sotto diretta vigilanza della Banca d'Italia, e una banca dati, gestita dall'organismo degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi (Oam), per la raccolta di tutte le informazioni dei punti vendita, oltre alla possibilità riconosciuta al ministero dell'economia di erogare sanzioni a carico di questi ultimi e delle società per il mancato controllo. Sono queste al...

    Tag: agenti-di-pagamento, banca-ditalia, money-transfer, oam

    Nuove regole sui mutui, le banche potrebbero concedere più dell'80% del valore dell'immobile

    Gli indici Irs ed Euribor hanno raggiunto il minimo storico tanto da spingere verso il basso gli spread applicati ai mutui. Ma la situazione potrebbe ulteriormente migliorare con l'approvazione della Direttiva Europea 2014/17/UE. Le nuove forme contrattuali ridurrebbero il rischio per l’istituto erogante, portando alla concessione di un loan to value superiore all'80%. Con l’ultimo round...

    Tag: acquisto, direttiva-europea, immobile, mutui, tassi

    Mutui: rallenta la crescita delle richieste di mutuo

    L’ultimo Barometro Crif pubblicato il 4 aprile ha evidenziato come nel mese di marzo il numero delle domande di mutui ipotecari presentate dalle famiglie italiane ha fatto registrare una crescita pari a +17,3% rispetto a marzo 2015. Il dato rilevato nel mese appena concluso porta la domanda aggregata di mutui nel I trimestre 2016 a segnare un incremento del +31,0% rispetto al pari perio...

    Tag: acquisto, credito, finanziamenti, flessione, mutui, tassi

    La rilevazione contabile dei mutui ipotecari e chirografari

    L’ipoteca su un immobile è una garanzia costituita mediante iscrizione nei pubblici registri immobiliari. Essa garantisce al creditore il diritto a espropriare e vendere il bene trattenendo per sé il ricavato della vendita fino a concorrenza del debito capitale, interessi e oneri accessori. L’iscrizione ipotecaria ha efficacia ventennale, trascorso tale termine l’ipoteca si estingue...

    Tag: credito, mutui, tassi

    Storie di crisi: il caso degli ex mediatori creditizi

    Il Decreto 141 del 2010 ha modificato in maniera sostanziale l'attività dei Mediatori Creditizi: modifiche che hanno suscitato non poche perplessità tra i professionisti del settore ma anche tra i consumatori. Vi sono, per esercitare la professione, determinati requisiti di cui occorre essere in possesso, e questo è normale e pressoché ovvio: ciò che non è del tutto ovvio è che siano stati,...

    Tag: dlg-14110, mediatori-creditizi-2, oam, uif

    Barometro CRIF: aumenta la domanda di prestiti delle famiglie

    Le famiglie riprendono a pensare a programmi di spesa e di investimento. Così nei primi tre mesi dell’anno prosegue il recupero della domanda di prestiti, che segna un aumento del 9% rispetto allo scorso anno. La domanda – nell’insieme di prestiti personali e finalizzati – nel solo mese di marzo registra un aumento del 5,1% rispetto allo stesso mese del 2015. L’importo medio si aggira s...

    Tag: aumento, consumatori, crif, prestiti, tassi

    Dove porterà la politica dei prestiti a tasso negativo?

    Nell’economia ai tempi dello zero lower bound diventa esercizio utile provare a comprendere come le società stiano reagendo allo sprofondamento dei tassi di interesse ufficiali – ossia quelli gestiti dalle banche centrali – sotto la soglia dello zero, che nel mondo capitalistico somiglia a una sorta di eresia. L’idea che un prestito generi un tasso negativo, lo abbiamo visto e analizzat...

    Tag: prestiti, tasso, zero

    “SUI MUTUI È ORA CHE LE BANCHE APPLICHINO I TASSI NEGATIVI”

    Alcune settimane fa la Banca d’Italia aveva inviato una comunicazione a tutti gli Istituti bancari, con la quale richiedeva che, nel calcolo del tasso applicato ai mutui e agli altri finanziamenti bancari, i parametri base (euribor 1M, 3M o 6M) con valore negativo venissero detratti dagli spread applicati. L’Organo di vigilanza ha intimato alle banche di rispettare le pattuizioni contrattual...

    Tag: banche, mutui, negativi, tassi

    Leasing immobiliare: il mutuo casa alternativo

    Molti di noi conoscono la sensazione: sei intorno alla trentina, dopo svariati stage sei al quinto contratto a tempo determinato che ti rinnovano e inizi a non sopportare più di vivere con i tuoi genitori. A quel punto decidi “Basta, compro casa e vado a vivere con il partner!”. I problemi, in realtà, iniziano adesso. Ovviamente non hai abbastanza risparmi per pagarla in una volta e, vista l...

    Tag: leasing-immobiliare, mutui

    Gli obblighi dell’intermediario nella distribuzione di prodotti finanziari, alla luce degli orientamenti Esma e della comunicazione Consob del 22.12.2014

    Come acutamente sostenuto dai primi commentatori della Mifid 2 in ordine alla logica che muove l’intervento normativo comunitario, la tutela dell’investitore “… non passa più solo tramite una disciplina della trasparenza delle informazioni, ma attraverso una declinazione dettagliata degli obblighi comportamentali dell’intermediario nei confronti dell’investitore”. Essa, inoltre, no...

    Tag: agenti-in-attivita-finanziaria, intermediari-finanziari, mediatori-creditizi-2, trasparenza

    Ddl Concorrenza, che succede tra banche, governo e agenti immobiliari

    Che cosa succede tra agenti immobiliari e banche? Nelle stanze del Senato si sta giocando una partita delicatissima tra il mondo dell’intermediazione immobiliare, ovvero chi si occupa di vendere mattone e le banche, che l’acquisto degli immobili di solito lo finanziano, concedendo mutui.Tutto ruota intorno a diversi emendamenti che sono stati presentati al ddl Concorrenza ormai prossimo all...

    Tag: agenti-immobiliari, banche, case

    Casa alle banche per mutui non pagati: l'arbitro da che parte sta?

    A partire da inizio millennio, sulla base dell'esperienza dei Giudici dei Tribunali di Bologna e Monza (divulgata e attuata nei Tribunali di Como, Lodi, Santa Maria Capua Vetere e altri), il delicatissimo settore delle Esecuzioni Immobiliari è quello che ha subito le maggiori trasformazioni. Il legislatore, con il D.L. n. 35/2005 ha recepito il nuovo rito ed è intervenuto varie volte, special...

    Tag: banche, case, legge, mutui, pignoramenti

    LA SVEZIA DICE BASTA AI MUTUI TROPPO LUNGHI E METTE UN LIMITE PERENTORIO: 105 ANNI

    I legislatori svedesi stanno esaminando il disegno di legge per limitare la durata massima dei mutui sulle abitazioni a 105 anni. Lo scopo dell’iniziativa è di ridurre l’indebitamento delle famiglie e l’impennata dei prezzi degli immobili a uso residenziale. Finora gli svedesi potevano chiedere il mutuo per un periodo di tempo praticamente illimitato e, secondo i dati disponibili, nel 2013 ...

    Tag: banche, mutui, svezia, tassi

    Prestiti a tasso zero, ma esistono davvero? Ecco come evitare le fregature

    Quante volte abbiamo sentito parlare di prestiti a tasso zero? Tante, anche troppo. Sul web, in TV, presso le filiali di una banca o un’agenzia finanziaria veniamo bombardati da simili messaggi. Ma vi siete mai chiesti se esistono davvero o se dietro non si nasconda qualche “sorpresa”? Iniziamo col dirvi che i prestiti a tasso zero esistono, ma sono molto meno diffusi di quanto voi possiat...

    Tag: prestiti, taeg, tan, tasso-zero

    Bussola Crif-Mutui Supermarket, nel 2015 si è ridotto del 15% lo spread sul tasso variabile e del 47% quello sul fisso

    Per chi vuol accendere un finanziamento, e dispone di un capitale iniziale, è un momento quanto mai vantaggioso. I dati della Bussola Crif-MutuiSupermarket mostrano infatti che nel corso dello scorso anno la riduzione dei migliori spread è stata pari al 15% per i mutui a tasso variabile e del 47% per quelli a tasso fisso. Complici gli effetti del Quantitative easing della Bce  - che ha forn...

    Tag: banche, compravendite, fisso, mutui, tassi, variabile

    Cresce la richiesta di mutui: a febbraio + 32,4%

    Anche nel mese di febbraio – secondo quanto riportato da Bussola Mutui-Crif – non si arresta la dinamica positiva della domanda di mutui da parte delle famiglie italiane, con un eloquente +32,4% rispetto lo stesso mese del 2015, che a sua volta si era caratterizzato per un robusto incremento. Questo quanto emerge dall’analisi della variazione del numero delle domande di mutui raccolte da...

    Tag: credito, crif, mutui, surroghe, tassi

    Mutui novità 2016: cosa cambia per chi compra casa

    Chi compra casa a partire da quest’anno deve conoscere le novità mutui 2016 per non andare incontro a conseguenze negative – in primis la sottrazione dell’immobile da parte della banca – in caso di mancato pagamento rate mutuo. Cosa bolle in pentola alle commissioni Finanze di Camera e Senato? Molte cose sono cambiate dall’ultima bozza della legge che fissava l’inadempimen...

    Tag: banche, camera, casa, decreto, famiglia, immobile, mutui, senato, spossessamento

    Tassi sui mutui truccati, mandati di arresto europei per cinque ex banchieri di Deutsche Bank e Société Générale

    L’ufficio anti-frode del Regno Unito ha ottenuto mandati di arresto europei per quattro banchieri tedeschi e un francese che devono rispondere dell’accusa di aver cospirato per manipolare il tasso Euribor. Nel mirino del Serious fraud office sono finiti gli ex dipendenti di Deutsche Bank Kai-Uwe Kappauf, Joerg Vogt, Andreas Hauschild e Ardalan Gharagozlou e Stephane Esper, ex trader di Sociét...

    Tag: banche, euribor, mutui, tasso, truffe

    Prestiti e cessione del quinto della pensione: le ultime news

    Il mese di Marzo si è aperto con un interesse crescente dei risparmiatori più anziani nei confronti dei prestiti ottenibili tramite cessione del quinto della pensione, una soluzione per assicurarsi un finanziamento costante nel tempo senza doversi dare troppa preoccupazione su come monitorare le scadenze: si tratta infatti di una modalità di rimborso del debito contratto per l’accension...

    Tag: cessione-del-quinto, prestito, stipendio

    Pescara, arrestato mediatore creditizio abusivo

    Le Fiamme Gialle del Nucleo Polizia Tributaria di Pescara, al termine di complesse attività di indagine delegate dalla Procura, tramite il pm Barbara Del Bono, hanno eseguito la misura cautelare personale degli arresti domiciliari, disposta dal gip Gianluca Sarandrea, nei confronti di S.P., residente a Montesilvano e titolare di uno studio di consulenza finanziaria a Pescara, indagata per rilevan...

    Tag: abusivismo, abusivo, mediatori-creditizi-2, oam, truffa

    Direttiva mutui (su 18 rate) e bazooka Bce. Ora le banche hanno due buoni motivi per fare degli sconti

    Le banche ora hanno almeno due buoni motivi per ridurre gli spread che applicano sui mutui, ovvero la componente del tasso di interesse decisa facoltativamente dagli istituti in base alle logiche commerciali. Ricordiamo infatti che il tasso di interesse del mutuo è composto da due voci: la prima è lo spread (deciso dalla banca), e la seconda è l’indice interbancario di riferimento (Eurirs per...

    Tag: bce, crif, mutui, tassi

    Tassi Euribor negativi, mutui indicizzati ancora alti: Adusbef e Federconsumatori protestano

    Per determinare il tasso di interesse del mutuo, la banca somma ai tassi di riferimento un’aliquota detta “spread”, che rappresenta il guadagno dell’istituto di credito, che può variare a seconda del tipo di prodotto e di durata del mutuo, con valori molto diversi da una banca all’altra. Il calcolo della rata di un mutuo a tasso variabile è effettuato di rata in rata (di mese in mese p...

    Tag: banche, bankitalia, euribor, federconsumatori, tassi

    Il Decreto mutui e la corsa a ostacoli per difendere veramente famiglie e imprese

    Quando si parla di case il dibattito si accende facilmente. Non fa eccezione il recepimento della Direttiva UE 2014/17 che fissa alcuni principi generali che gli Stati membri sono tenuti ad adottare in materia di mutui. La Direttiva contiene molte misure poste a tutela dei consumatori che si trovano a stipulare contratti di mutuo, soprattutto in termini di trasparenza delle operazioni e di protez...

    Tag: bail-in, mutui, tassi

    Bce, tassi sui mutui più bassi ma calano anche i rendimenti per i conti deposito: ecco gli effetti per le famiglie

    Non solo le banche e le imprese. Le nuove misure di stimolo all’economia decise giovedì da Mario Draghi sono destinate ad avere impatto anche sui portafogli dei cittadini. In linea teorica gli effetti saranno per lo più positivi, ma nella pratica le cose rischiano di essere un po’ meno lineari. I mutui a tasso variabile saranno lievemente più convenienti, ma ci sono diversi aspetti da t...

    Tag: bce, mutui, tassi