“Il credito non riparte”: Le aziende riaccendono il duello con le banche - Bce: a gennaio credito torna positivo (+0,1%) ma prestiti a imprese -1,2% - Fimaa-confcommercio: "con le banche nessuna garanzia di terzietà tra chi vende e chi compra" - Trenta milioni per mutui, prestiti e finanziamenti alle imprese - Mutui, la surroga abbatte la rata. Ma conviene spostarsi sul fisso o sul variabile? - Plafond Casa: diventa più facile l’accesso ai mutui per la prima casa - Intermediazione immobiliare, esposto Fiaip all'Antitrust contro l'ingresso delle banche - Dalla Cassazione un argine al prestito «rifinanziato» - Confcommercio: niente prestiti a famiglie e imprese - Mutui e mercato immobiliare, come proseguirà il 2015?

Sospensione Mutui: attenzione al calcolo degli interessi!!!

In questi ultimi anni sono state varate varie leggi che riguardano la sospensione del pagamento delle rate del mutuo, però nessuna di queste chiarisce con esattezza come devono essere calcolati gli interessi delle rate sospese alla ripresa regolare dei pagamenti, lasciando libere le banche di interpretare come meglio credono le normative e chiaramente sempre a loro favore.Fortunatamente grazie a una recente decisione dell’ ABF (arbitro bancario finanziario), presa in seguito a un ricorso effettuato da un mutuatario che riteneva errato il calcolo degli interessi nel periodo di sospensione del mutuo, siamo finalmente riusciti a fare chiarezza su questo fondamentale argomento: in caso di sospensione del mutuo secondo le normative del Fondo di solidarietà, del Piano Famiglie, o delle sospensioni disposte per legge come quelle per il terremoto dell’Abruzzo, o dell’Emilia, gli interessi vanno calcolati esclusivamente sulle quote capitale delle rate sospese e non sull’intero capitale residuo.

Ricordo brevemente quali sono le normative che riguardano la sospensione dei mutui:

- Fondo di solidarietà che prevede l’intervento della Consap (per i casi di morte, handicap grave o condizione di non autosufficienza, perdita del posto di lavoro a tempo determinato o indeterminato o dei rapporti lavorativi);

- Piano famiglie, frutto di un accordo tra l’Abi e le associazioni dei consumatori, rinnovato nel 2013 per la quinta volta consecutiva (per i casi di morte, perdita dell’occupazione, insorgenza di condizioni di non autosufficienza, ingresso in cassa integrazione);

- Sospensioni disposte per legge come è accaduto a seguito del grave sisma che ha colpito l’Abruzzo il 6 aprile 2009 (articolo 5, comma 3, Dl 39/2009, convertito dalla legge 77/2009) o il terremoto dell’Emilia (articolo 9, comma 2, della legge 27 luglio 2000, n. 212)

Vediamo come si sono svolti i fatti e quali sono le conclusioni dell’ABF nella Decisione N. 3257 del 14 giugno 2013 del collegio di Roma.

Un mutuatario dell’Aquila in seguito al terremoto aprile 2009, decide di sospendere il pagamento delle rate del mutuo ventennale di 60.000 euro a tasso fisso del 4,59% in virtù del d.l. n. 39/2009, conv. in l. 2009, n. 77. Il mutuo rimane sospeso grazie anche alle proroghe decise dal governo fino al 05/07/2010, alla ripresa dei pagamenti regolari delle rate la banca gli comunica che avrebbero prelevato gli interessi maturati nel periodo di sospensione, quantificati in euro 2.481,03 che corrisponde all’interesse contrattuale (4,59%), applicato al capitale residuo (che risultava essere di euro 46.330,66).

In pratica a fronte della sospensione del pagamento di rate per euro 5.355,00, il mutuatario si vede chiedere 2.481 euro di interesse.

Il mutuatario sostiene di non essere stato messo al corrente che nel periodo di sospensione sarebbero maturati gli interessi sull’intero capitale residuo e che se lo avesse saputo avrebbe rinunciato alla sospensione del mutuo e avrebbe chiesto un prestito di 5000 euro ad un’altra banca.

La banca ovviamente fa tutte le sue obiezioni ma l’ABF accoglie il ricorso e si trova a dover dare una risposta ai seguenti questiti:

 A cui ABF risponde e stabilisce in questo modo:

Riguardo al punto a), è chiaro che sulle somme non ancora riscosse la banca ha tutto il diritto di richiedere gli interessi se la legge non dice niente in contrario, ne si può contestare il fatto che la banca non abbia comunicato al cliente che avrebbe dovuto comunque pagare gli interessi, tranne forse una mancanza di trasparenza.

Quanto alla questione b), poichè gli interessi “di sospensione” vengono aggiunti a quelli contrattuali già calcolati nell’importo complessivo delle rate in cui la restituzione del mutuo era stata suddivisa secondo il piano di ammortamento, fa sì che essi debbano essere calcolati sull’importo delle sole rate venute a scadenza nel periodo di spensione e non sull’intero capitale residuo, come invece vorrebbe la banca. Le rate sospese sono, infatti, collocate in coda al piano di ammortamento, che così si prolunga per una durata corrispondente. E’ vero ciò che argomenta la banca sulla propria necessità, di fronte all’allungamento dei tempi di rimborso del mutuo, di affrontare costi ulteriori di rifinanziamento, ma questi non possono, appunto, che riguardare le rate soggette a detto allungamento.

Quanto alla questione c), il Collegio ha deciso che non essendo il mancato pagamento delle rate riferibile ad un inadempimento del mutuatario, l’interesse di sospensione dovrà essere calcolato sulla sola quota capitale delle rate interessate.

Nel caso in esame, alla luce di quanto deciso dal Collegio dell’ ABF, calcolando gli interessi sulle sole quote capitale non pagate nel periodo di 14 mesi di sospensione del mutuo, il mutuatario è tenuto a versare alla banca circa 84 euro di interessi, che è una cifra ben lontana dai 2.481 richiesti

 In conclusione consiglio a tutti coloro che hanno usufruito o stanno usufruendo della sospensione delle rate del mutuo, di verificare se gli interessi che vi vengono addebitati in seguito alla sospensione sono stati calcolati tenendo conto solo delle quote capitale delle rate sospese o se al contrario vi sono stati calcolati tenendo conto dell’intero capitale residuo. Nel caso non siano stati calcolati correttamente vi invito ad effettuare un reclamo scritto alla vostra banca nel quale richiedete il ricalcolo degli interessi dovuti secondo la Decisione N. 3257 del 14 giugno 2013 del collegio di Roma dell’ABF.

Fonte: Aiutomutuo

  • Trenta milioni per mutui, prestiti e finanziamenti alle imprese
  • Plafond Casa: diventa più facile l’accesso ai mutui per la prima casa
  • Bce: a gennaio credito torna positivo (+0,1%) ma prestiti a imprese -1,2%
  • Fimaa-confcommercio: “con le banche nessuna garanzia di terzietà tra chi vende e chi compra”
  • “Il credito non riparte”: Le aziende riaccendono il duello con le banche
  • Mutui, la surroga abbatte la rata. Ma conviene spostarsi sul fisso o sul variabile?
  • Confcommercio: niente prestiti a famiglie e imprese
  • Trenta milioni per mutui, prestiti e finanziamenti alle imprese

    La Banca di Viterbo prova a dare una mano alla ripresa dell’economia sul territorio e partendo dalle indicazioni della Banca Centrale Europea, mette a disposizione liquidità per famiglie e imprese. Dieci milioni andranno per mutui fino all’80 per cento, 5 a prestiti fino a 120 mesi per ristrutturazioni e riqualificazione energetica, altri dieci milioni alle imprese per innovazione, rinnovo m...

    Tag: finanziamenti, imprese, mutui

    Plafond Casa: diventa più facile l’accesso ai mutui per la prima casa

    Il Plafond Casa verrà collegato al "Fondo per la concessione di garanzie sui mutui ipotecari o su portafogli di mutui ipotecari"; di conseguenza nel caso in cui i mutui residenziali erogati siano assistiti dalla garanzia del Fondo, Cassa Depositi e Prestiti riconoscerà agli istituti bancari condizioni di provvista maggiormente favorevoli a quelle attuali, beneficio che verrà trasferito ai co...

    Tag: mercato-creditizio, mutui, plafond

    Bce: a gennaio credito torna positivo (+0,1%) ma prestiti a imprese -1,2%

    A gennaio è tornato positivo l'andamento del credito ai residenti dell'Eurozona, che è passato dal -0,1% annuo del mese precedente a +0,1%. Lo comunica la Bce precisando che l'andamento del credito alle amministrazioni pubbliche è salito dal +1,9% al +2,1% mentre resta negativo (anche se con trend in miglioramento) quello del credito al settore privato (-0,5% dopo il -0,7% di dicembre 2014). I...

    Tag: credito, imprese, mutui

    Fimaa-confcommercio: "con le banche nessuna garanzia di terzietà tra chi vende e chi compra"

    Non accenna a placarsi la polemica nel mondo immobiliare per l'entrata delle banche nel comparto. Dopo l'esposto presentato dalla fiaip per violazione della concorrenza, adesso è la fimaa-confcommercio a sostenere che le società di intermediazione degli istituti di credito non possono garantire la terzietà tra chi vende e chi compra, una tutela che solo l'agente immobiliare indipendente può ...

    Tag: banche, immobili, mutui, prestiti

    “Il credito non riparte”: Le aziende riaccendono il duello con le banche

    Milano “Difficile l’accesso al credito”, dicono le imprese, “fondi a disposizione non ancora sfruttati”, dicono le banche, con in mezzo le autorità europee e nazionali interessate a spingere gli uni verso gli altri nel tentativo di rilanciare la ripresa economica. L’ultima lamentela degli imprenditori arriva dalla Confapi. «Nonostante i tanto sbandierati segnali di ripresa, le piccol...

    Tag: aziende, banche, credito

    Mutui, la surroga abbatte la rata. Ma conviene spostarsi sul fisso o sul variabile?

    Nel 2015 il mercato dei mutui è destinato fisiologicamente a rialzarsi. Per vari motivi. Intanto perché negli ultimi anni è stato toccato probabilmente il fondo, con le compravendite immobiliari crollate a 400mila unità rispetto al 2007 quando avevano toccato un picco vicino a 800mila. Il secondo indizio (che fa la prova) è che le principali banche hanno dichiarato di aver messo a budget più...

    Tag: mutui, surroga-rata

    Confcommercio: niente prestiti a famiglie e imprese

    Dal 2011 il credito bancario si è ridotto del 7,1%: i flussi di restituzione dei finanziamenti superano quelli delle nuove erogazioni. La capacità di acquisto è diminuita del 10,3%. Nonostante la crescita di nuovi prestiti nell'ultima parte del 2014 (+12,1% tendenziale dei nuovi crediti alle imprese nell'ultimo trimestre), il credito bancario si riduce nel 2014 rispetto al 2013 di 11 miliardi ...

    Tag: consumatori, credito, imprese, mutui

    Dalla Cassazione un argine al prestito «rifinanziato»

    La sentenza n. 695/2015 della Cassazione che ha negato l’applicazione dell’imposta sostitutiva dello 0,25% alle operazioni di rifinanziamento delle imprese (si veda «Il Sole 24 Ore» del 12 febbraio scorso) ha destato un comprensibile disorientamento tra gli addetti ai lavori. Al polverone sollevatosi dopo che Ctr Lombardia (sentenza 119 del 5 novembre 2009, si veda «Il Sole 24 Ore» del...

    Tag: imprese, muti, prestiti, rifinanziato

    Mutui e mercato immobiliare, come proseguirà il 2015?

    Il mercato dei mutui ed il mercato immobiliare sono strettamente legati. Il primo sta godendo di un periodo d'oro, mentre il secondo stenta ancora a ripartire. Quando partirà la ripresa vera e propria del mercato immobiliare? La ripresa dei mutui trascinerà le compravendite immobiliari? La ripresa dei mutui può dirsi ormai consolidata, quella delle compravendite immobiliari è ancora t...

    Tag: 2015, crescita, mercato-immobiliare, mutui

    Mutui: il pop-up del tasso fisso

    Dopo un lungo periodo di torpore i mutui a tasso fisso escono finalmente dal letargo. Più della metà delle famiglie italiane attualmente punta a sposare un mutuo a tasso fisso che sembra essere tornato di moda dopo anni di totale eclissi. Negli ultimi anni, gli euribor ormai ora definitivamente azzerati, hanno dato la possibilità di poter cogliere un mutuo variabile a un tasso estremamente rid...

    Tag: fisso, mutui, tasso, variabile

    Intermediazione immobiliare, esposto Fiaip all'Antitrust contro l'ingresso delle banche

    Un esposto all'Antitrust in merito all’ingresso delle banche nel settore dell’intermediazione immobiliare, per segnalare “i gravi riflessi negativi che si produrranno sia in termini di violazione della tutela della libera concorrenza, che di tutela del consumatore”. L'iniziativa è della Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali (Fiaip), secondo la quale “la possibilità, co...

    Tag: agenti-immobiliari, antitrust, banche, credito

    Prestiti alle famiglie: + 6,4% a gennaio 2015 secondo Crif.

    Si consolida nel primo mese dell’anno la domanda di prestiti da parte delle famiglie italiane: + 6,4% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Si conferma, quindi, il trend positivo registrato nell’ultimo trimestre del 2014 dopo una fase decisamente negativa che si è registrata negli ultimi anni e che è perdurata fino a Settembre 2014. Ad incidere maggiormente sul risultato positivo son...

    Tag: famiglie, prestiti, trimestre

    In ripresa i mutui per la casa: +32,5% nel 2014, boom del tasso variabile

    Secondo l'Abi, nello scorso anno le erogazioni di nuovi finanziamenti sono state pari a 25,2 miliardi di euro contro i 19 del 2013 Sono in forte ripresa i mutui delle famiglie per l'acquisto delle case. Secondo l'Abi, nel 2014 le erogazioni di nuovi finanziamenti sono state pari a 25,2 miliardi di euro contro i 19 del 2013, per un aumento del 32,5%. L'ammontare dei nuovi mutui derivanti da rinego...

    Tag: mutui, tassi, variabile

    Prestiti ancora in calo, rallentano le sofferenze

    Secondo i dati di Bankitalia, a dicembre i finanziamenti ai privati sono calati dell'1,6 per cento. Il tasso di crescita delle sofferenze rallenta al +15,2 per cento, i tassi sui mutui in calo al 3,09 per cento MILANO - La ripresa economica che alcuni indicatori mostrano all'orizzonte, ancora non si vede sul fronte del credito. Secondo i dati della Bankitalia, infatti, sono rimasti ancora in fle...

    Tag: prestiti, sofferenze

    Pago l’affitto e divento proprietario. Rent to buy: quando stipularlo e a chi conviene

    Rent to buy/Che cos’è Il rent to buy o affitto con riscatto è uno strumento contrattuale che permette di stipulare un contratto d'affitto che poi si potrà trasformare in una compravendita. Quest'ultima non è infatti obbligatoria, ma costituisce solamente un'opzione legata alla locazione. In sostanza la formula contrattuale si compone di due parti: un contratto di affitto e un preliminare di...

    Tag: affitto, mutui, rent-to-buy, tasso

    Crif: si consolida ripresa del mercato dei mutui (domanda +31% a dicembre, +15% sull’intero 2014)

    In un anno caratterizzato da una domanda di nuovi mutui in progressiva accelerazione – con un tasso di crescita che tocca la punta del +31% a dicembre 2014 – e da prezzi degli immobili residenziali in continua riduzione – quotazioni di nuovo in ribasso del -4,65% rispetto al 2013 – tarda a prendere forma la tanto attesa ripresa del mercato immobiliare residenziale. I dati dell’Agenzia de...

    Tag: mercato-del-credito-mutui

    I mutui subprime, arma degli sciacalli bancari

    I subprime sono prestiti o mutui erogati a clienti definiti «ad alto rischio». Sono chiamati prestiti subprime perché a causa delle loro caratteristiche e del maggiore rischio a cui sottopongono il creditore sono definiti di qualità non primaria, ossia inferiore ai debiti primari (prime) che rappresentano dei prestiti erogati in favore di soggetti con una storia creditizia e delle garanzie su...

    Tag: banche, casa, crisi, mutui, subprime

    Gli uomini sono già troppo indebitati, crescono i prestiti alle donne

    Gli uomini di casa sono ormai troppo indebitati. E allora sono sempre più le donne a chiedere e ottenere prestiti. E' la nuova tendenza nel settore del credito che segnala all'Adnkronos Carmine Evangelista, amministratore delegato di Az Holding, società che fornisce supporto ai processi decisionali assicurativi, creditizi, bancari, legali ed aziendali. Il manager descrive così un altro aspetto ...

    Tag: indebitamento, mutui, prestiti

    Ghizzoni: sale più delle attese la domanda di credito

    La domanda delle aziende per ottenere finanziamenti a medio termine è in ripresa, ed è «superiore alle aspettative». La buona notizia viene dall’ad di UniCredit, Federico Ghizzoni. E si tratta di una domanda “di buona qualità”, espressa cioè dalle aziende migliori, «non per finanziare il circolante, ma per gli investimenti». Secondo Ghizzoni, UniCredit ha utilizzato efficacemente i f...

    Tag: banche, imprese, mutui, prestiti

    Mediazione immobiliare, polemiche sull'ingerenza delle banche

    Perplessità di Fimaa sul numero degli immobili venduti dal gruppo Unicredit tramite la controllata ‘SubitoCasa’. Il dubbio che l’Istituto di credito usi mutui più vantaggiosi per spostare i clienti alla propria società Il presidente nazionale di Fimaa-Confcommercio, Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari (Agenti immobiliari, Mediatori creditizi, Mediatori merceologici e Agenti ...

    Tag: banche-crediti, case, immobili, mutui

    Mutui, spread ancora in discesa nei prossimi mesi. Aumenta la quota di chi sceglie il tasso fisso

    Spread sui mutui ancora in discesa fin sotto l’1,5% nei prossimi mesi. Con il tasso fisso particolarmente conveniente che sta guadagnando preferenze rispetto al variabile. E le erogazioni che continueranno ad aumentare, ma con effetti ancora incerti sulla ripresa del mercato residenziale e una persistente richiesta di surroghe. È lo scenario che emerge affiancando l’analisi di Crif e MutuiSup...

    Tag: mutui, spread, tassi

    Prestiti senza busta paga: cosa sono e a chi convengono?

    I prestiti senza busta paga sono un valido strumento a sostegno di tutti coloro che, in un momento di crisi economica, necessitano della liquidità necessaria ad effettuare acquisti importanti o investimenti. Il mercato creditizio dispone di svariati prodotti studiati per assecondare le esigenze più disparate delle diverse tipologie di consumatori. Per individuare agevolmente una valida opportu...

    Tag: busta-paga, prestiti

    Surroga, aumenta la convenienza del bonus «rottamazione»

    Lo scenario delineato quando la stretta sui mutui aveva indotto le banche a portare a oltre il 3% gli spread applicati ai clienti più affidabili si è avverato: non appena i tassi hanno iniziato la discesa, sono piovute le richieste di surroga e il fenomeno negli ultimi mesi, con l’ulteriore miglioramento delle condizioni, ha registrato una brusca accelerazione. «Secondo i dati del nostro osse...

    Tag: mutui, surroga, tassi

    Credito agevolato, a febbraio tasso ai minimi storici

    Stabilisce il minimo storico a febbraio il tasso di riferimento per il credito agevolato ad industria, commercio, artigianato, editoria, industria tessile e zone sinistrate del Vajont (settore industriale), la cui misura in vigore dal primo del mese si porta sul valore di 2,48 % con un decremento, di notevole entità, dello 0,20 % rispetto al 2,68 % in vigore dal primo dell'anno. Dopo un intervall...

    Tag: credito, credito-agevolato, mutui, prestiti

    Confartigianato: prestiti in calo e la Liguria “soffre” sempre più. Grasso: "Speriamo che i recenti interventi della Bce sblocchino il sistema bancario"

    In Liguria il credito alle imprese è ancora un tasto dolente. Secondo gli ultimi dati Banca d’Italia e Infocamere, nel terzo trimestre 2014 i prestiti bancari in Liguria sono diminuiti dell’1% rispetto allo stesso periodo del 2013: solo cinque regioni registrano un andamento negativo peggiore del nostro (Sicilia, Molise, Lazio, Lombardia e Calabria, che tocca il -2,9%), mentre ai primi tre po...

    Tag: calo, confartigianato, prestiti

    Bce: Fitch, QE difficilmente stimolera' concessione prestiti

    "Pensiamo che il QE difficilmente stimolera' la concessione di prestiti nelle economie dell'Eurozona colpite della crisi, nonostante l'avvio di un ribilanciamento e di una ripresa in alcuni Paesi". Lo ha affermato Bridget Gandy, Managing Director di Fitch, precisando che "l'outlook economico e' ancora fragile, quindi la domanda di credito probabilmente rimarra' contenuta", mentre "i requisiti di r...

    Tag: bce, mutui, prestiti

    PMI, prorogate le agevolazioni al 31 marzo

    Campobasso. Sono state prorogate al 31 marzo le agevolazioni previste nell’accordo per il credito alle piccole e medie imprese molisane. Lo annuncia l’assessore regionale Massimiliano Scarabeo ricordando che la Regione Molise, attraverso Finmolise, ha aderito a questa intesa tra Abi e Associazioni delle imprese in particolare per i mutui. Misure di sospensione e allungamento dei finanziam...

    Tag: accordo, finmolise, mutui, pmi

    Prestiti, gli importi crescono e la durata delle rate si allunga

    Negli ultimi sei mesi c’è stata una crescita delle cifre medie richieste per i prestiti – siamo ad un + 14% che si va a sommare al +8% della precedente rilevazione semestrale. Attualmente la cifra media richiestasfiora i 13.000 euro, contro idiecimila dell’ottobre 2013. A rilevare questa tendenza è stato l’Osservatorio sul credito al consumo di Prestiti.it e Facile.it Secondo L...

    Tag: prestiti, rate, tassi

    «Garanzie più forti alle piccole imprese»

    Potenziare ancora di più le garanzie pubbliche consentendo anche l’accesso diretto delle imprese al Fondo centrale per prenotarsi direttamente la garanzia, aiutare la patrimonializzazione delle aziende e sfruttare in pieno tutti gli strumenti extra-banca che ormai cominciano a moltiplicarsi, come i minibond. Il credit crunch che continua a pesare soprattutto sulle Pmi si sconfigge anche così, ...

    Tag: finanziamenti, garanzia, pmi

    Anche in Gran Bretagna crescono i mutui

    Il mercato dei mutui e in buona parte anche quello immobiliare stanno ripartendo in diversi Paesi d’Europa e negli Stati Uniti. Secondo i dati resi noti da Bank of  England (che sarebbe la banca centrale del Regno Unito), in Gran Bretagna lo scorso dicembre l’approvazione delle domande di mutui presentate dalle famiglie britanniche per l’acquisto di abitazioni è aumentata fino...

    Tag: gran-bretagna, mercato, mutui